“L’uomo la metamorfosi e la follia…come crisi d’identità dell’uomo moderno!!!!”

Photo by Ravi Roshan on Pexels.com

questo titolo era quello della mia tesina alle scuole superiori, nel semplificarmi la vita sono stata sempre una gran campionessa, ne avete la conferma che anche a scuola lo facevo, con un argomento di maturità che tutto era, tranne che semplice, anzi tutto il contrario, molto complicato ed eclettico, in continua evoluzione ma sempre, e ribadisco sempre, attuale, anche se lo vai a rivedere tra vent’anni.

L’uomo…una macchina mentale imperfetta, incapace di rimanere neutrale a qualche trasformazione che avviene attorno a se, che non lo coinvolge, a volte, in prima persona, che forse semplicemente lo sfiora, senza apportar danno, o modifica, ma nonostante cio’ questo essere dall’aspetto perfetto, riesce ad entrare nell’occhio del ciclone, come i grandi cercatori di uragani, ne va proprio alla ricerca, e riesce a farsi travolgere dal cambiamento, dalla metamorfosi, anche li dove non necessita.

Quando parliamo che è cambiata la società, alla fine, parliamo di un cambiamento evolutivo dell’uomo, nelle sue mille sfaccettature, e nella sua evoluzione, attraverso anche la tecnologia, ma molto spesso questo pseudo cambiamento non è stato proprio tale, lo è stato in parte, è stato fatto male, oppure semplicemente ha portato con se lo strascico di qualcosa di vecchio, che non si vuole cambiare, quindi ecco perchè , in molti, vediamo lo spettro del Dott. Jekyll e Mister Hyde.

L’uomo secondo me è una creatura insoddisfatta di natura, esiste molto probabilmente un gene, che porta, che spinge, l’essere umano a cambiare a desiderare certi aspetti, che poi pero’ non desidera davvero fino in fondo al proprio midollo osseo, perchè una volta raggiunto un obiettivo, poi non è soddisfatto, lo credeva diverso, aveva sviluppato,lungo il tragitto verso la meta, un’aspettattiva differente, quindi non lo vuole piu’ quel risultato, lo ripudia, lo critica.. lo vuole cambiare.

Basta guardare non piu’ lontano del nostro naso, ad una situazione attuale, come quello della pandemia, che ha abbracciato in una stretta morsa l’intera comunità mondiale. Questo strano virus è vero, ci ha cambiato in maniera indotta, e non per scelta, certe abitudini quotidiane, ma non di certo il malcontento e l’inappagamento dell’uomo. Non servono molte parole per mettere alla luce questo aspetto, basti pensare che prima ci si lamentava che non esisteva un vaccino a questo virus, ” Come si fà nel ventunesimo secolo , con l’evoluzione della medicina e della scienza ad essere fermi, a non trovare soluzioni e cure!”, si è per fortuna arrivati ad un vaccino, in breve tempo, anche se le basi di questo vaccino ce li aveva dati il fratello del covid, la Sars, ma questi sono dettagli che i piu’ ignorano, ma anche il questo caso il popolo ha sentenziato ” Io non mi fido, in cosi poco tempo lo hanno fatto, non si sanno gli effetti che da!”, si cerca di fare quello che anche in passato in altre circostanze hanno fatto, creare la cosidetta immunizzazione di gregge, e allora l’urlo degli hooligans dell’opposizione del partito preso gridano, ” Questa sembra una dittatura!”, no.. ..assolutamente sei libero anche di non farlo, ma potresti essere limitato in qualche attività, perchè se i casi aumentano si puo’ pensare ad un nuovo lockdown, “NOOOOOOO per favore, l’economia già è un disastro, porterebbe ad uno sfracelo mondiale”, intanto io sono ferma da due anni, ma vedo molti in aereporto, viaggi a destra e a sinistra, fine settimana, ristoranti e non mi prolungo oltre, allora pensiamo ad un eventuale soft limitazione con coprifuoco ” Ma per favore, ci volete mandare tutti in analisi, psicologicamente nessun resiste piu’ una circostanza del genere!”.

Allora mi chiedo, anzi chiedo a te mio caro ed evoluto essere umano, che nella tua continua evoluzione verso la perfezione, nelle tue mutazioni cosi importanti, combattute e ottenute molte delle quali, sopratutto in campo medico, perchè l’evoluzione in quel settore ha portato l’ingresso per tutti noi ad una vita migliore, piu’ longeva, perchè molte malattie si sono potute curare, altre migliorare gli effetti e le conseguenze, per altre ancora forse si è vicini, ma non ci si è mai fermati, e siamo qui oggi perchè da decenni si è data fiducia alla scienza e alla medicina, mo cosa ci sta di diverso??? come credi tu uomo sapiens di risolvere simili circostanze??? dato che chiunque sta al potere e prende decisoni lo fanno di merda, non lo sanno fare, ci dicono bugie, non dicono tutto, è tutto un complotto…. ecc ecc… se avete delle soluzioni idonee ed efficaci perchè non ci illuminate per uscire da questa situazione di impasse al piu’ presto possibile??? Davvero sono curiosa di sentire e vedere questo coniglio che tolgono dal cilindro, per salvare l’intera umanità.

Perchè se ci guardiamo intorno siamo circondati da persone che sono diventate negli ultimi due anni tutti medici, virologi, politici, manager, alti dirigenti della P.A., membri dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità, per non dimenticare e giusto per evidenziare la capacità umana, durante gli europei di calcio ho costatato con mia grande sorpresa e immensa felicità che molti hanno intrapreso anche la carriera di allenatore, calciatore, arbitro, guarda linee, tecnico del var e potrei continuare ancora per molto, ma non vorrei tediarvi con professioni che ormai sono al limite della saturazione per via delle imminenti ultime candidature.

Quindi mio Uomo, in questo momento storico, delle caverne, mi dispiace, ma davvero tanto, che negli ultimi tempi hai avuto poco di evolutivo, soffri spesso di crisi d’identità perchè miri a una perfezione che in natura non esiste, si nasce piangendo come segnale di lamento per aver abbandonato il nido materno a cui eravamo abituati a starci per 9 mesi, oltre naturalmente per respirare, e continuamo a farlo, nel lamentarsi intendo, per tutta vita, sei un eterno insoddisfatto perchè mai nulla relamente ti sta bene, riesci sempre a vedere il neo li dove non ci sta, perchè purtroppo si è abituati al tutto e subito e quindi non apprezziamo piu’ quello che abbiamo e che ci viene donato.

Mettiamo da parte tutte le maschere che abbiamo imparato ad utilizzare, in base alle circostanze, per non metterci la faccia, per sembrare migliori e piu’ furbi degli altri, dobbiamo avere una personalità e non essere ” Uno nessuno e centomila” di Pirandello. Nella vita ho imparato che bisogna prendere delle posizioni, che ci fanno crescere, ma dobbiamo sapere anche da che parte girarci per non sbagliare strada e trovarci persi in qualche sentiero non ancora percorso, bisogna fidarsi anche dei nostri istinti e a volte di chi ci circonda, bisogna prendere delle scelte senza mai danneggiare o scalfire gli altri… tutto questo e molto altro si chiama CONSAPEVOLEZZA , che porta alla piu’ grande metamorfosi dell’essere vivente, la sua UMANIZZAZIONE, purtroppo questa pandemia ha creato un effetto boomerang di involuzione dell’uomo, rendendolo molto egoista, superficiale, a tratti cattivo e senza spirito di solidarietà, un virus non ha modificato l’uomo, gli ha trasmetto la patologia della no resilienza, della guerra all’uomo e non alla malattia.

Photo by VICTOR SANTOS on Pexels.com

Pubblicato da idee flambè

Rosso come il peperoncino Calabro.....caldo come il sole del mediterraneo....trasparente come le acque cristalline dello Ionio....."SEI DEL SUD?"......."NOOOOOO IO SONO CALABRESE"

24 pensieri riguardo ““L’uomo la metamorfosi e la follia…come crisi d’identità dell’uomo moderno!!!!”

  1. Ciao, condivido appieno tutto ciò he hai scritto e in particolar modo la frase che chiude il tuo articolo. Personalmente conoscendo appunto l’essere umano, l’ho sempre pensato sin dall’inizio della pandemia, proprio quando i media dicevano che questo virus ci aveva cambiati in meglio, ci aveva resi più consapevoli l’uno dell’altro. Si certo forse ci ha cambiati ma assai in peggio…

    Piace a 1 persona

    1. Felice che condividi il mio stesso pensiero, e che siamo consapevoli di vivere in una società che ha la piaga dell’egoismo…ma per fortuna ancora esistono al mondo belle persone, anche se sempre più rare, perché questo virus ci allontanerà sempre più uno dall altro senza ritegno… grazie per avermi letto😊😊😊

      Piace a 1 persona

    1. Purtroppo siamo circondati da soggetti cosi..che sfruttano solo le occasioni per se stessi, per il proprio tornaconto,senza pensare che dietro possano lasciare scie di delusioni,dolori…e senza soprattutto riflettere che non si vive cosi..allora capisci..comprendi..che spesso l’essere umano è un essere VUOTO.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Social Media Fest

SMFest | Social Media Fest 2021

Parlare di libri di Vanessa Ravalli

consigli di lettura per chi cerca emozioni

Dreams from a Pilgrimage

Now we see through a glass, darkly

Stuart Aken

Books, writing, reading, words and images. I love them; do you?

Ruth E. Hendricks Photography

Pittsburgh Photography

KDD & Co

Award-winning Scottish publishing and design

COMM2400 - Social Media Tools and Strategies

The Blog Home of COMM2400 - Social Media Tools and Strategies at Salt Lake Community College

Social Media HQ

Latest news, best practices, & emerging trends in social media

My Camera & I

This blog is my creative outlet where I can share my photos, my travels, my random thoughts and a bit of myself.

Getting the Picture

A pictorial record of life as I see it.

Allison Marie Conway

I write about Desire. Sex. Longing. Pain. Darkness. All of it.

snapshotsincursive

Interesting stories about everyday moments.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: